La tomba di Monna Lisa Gherardini del Giocondo è qui!

Ciao a tutti amici di Grillintesta, ben ritrovati per il nostro consueto appuntamento del venerdì.

Oggi torniamo a parlare di storia, arte e nuove scoperte: è infatti di ieri la notizia del presunto ritrovamento delle ossa di Monna Lisa Gherardini del Giocondo, meglio nota come la Gioconda, celebre opera di Leonardo.

Silvano Vinceti, coordinatore del Comitato per la valorizzazione dei Beni storici e culturali in Italia, ha evidenziato la quasi completa certezza che i resti trovati nella chiesa di Sant’Orsola, a Firenze, siano proprio di Monna Lisa Gherardini del Giocondo: a dimostrarlo sono, infatti, sia i dati archeologici che quelli antropologici e storici.
Difatti uno dei tre reperti ossei prelevati dalla cripta del monastero si è rivelato compatibile con il periodo di morte di Lisa (1542) e in futuro potrà essere confrontato con il Dna dei figli.

“La sicurezza che alcuni dei resti esaminati siano di Lisa non la diamo – ha precisato Vinceti – ma la probabilità è altissima“. Certo è che, come ha spiegato Giorgio Gruppioni dell’Università di Bologna, al momento non è possibile procedere con l’esame del Dna con le tecniche disponibili attualmente; per questo confronto bisognerà attendere lo sviluppo tecnologico dei prossimi anni. In particolare i resti dei figli che furono trovati nella chiesa di Santissima Annunziata sono, ad oggi, troppo degradati dalle alluvioni dell’Arno e non danno filamenti di Dna sufficienti per eventuali esami di raffronto con i resti ossei trovati in Sant’Orsola.

Non ci resta, quindi, che aspettare ma di sicuro possiamo almeno sognare! 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...